link
WhatsApp:

I principi e le esercitazioni del maestro argentino>

Nato a Rosario, in Argentina, il 21 luglio 1955, Bielsa è uno degli allenatori più apprezzati dagli addetti ai lavori. La meticolosità con cui studia le partite, le idee tattiche e una innata capacità di oratore fanno di Marcelo Bielsa uno dei migliori allenatori sudamericani, riconosciuta fonte d'ispirazione di tecnici come Guardiola, Sampaoli e Pochettino. Bielsa in realtà non ha vinto tantissimo nel corso della sua pluriennale carriera: due campionati argentini (90 e 92) alla guida del Newell's Old Boys, club che gli ha intitolato il proprio impianto, conosciuto appunto come Estadio Marcelo Bielsa, un altro campionato alla guida del Velez (98) e l'oro olimpico con la nazionale argentina nel 2004 ad Atene. Dopo la vittoria delle Olimpiadi Bielsa però non riesce a conquistare più nessun titolo sino all'approdo al Leeds, club retrocesso in seconda divisione inglese proprio nel 2004 e che il tecnico argentino riporta in Premier vincendo la Championship al termine della scorsa stagione.


Tra il 2004 e il 2018 Bielsa ha guidato la nazionale Cilena, conquistando una storica qualificazione agli ottavi nel corso del Mondiali del 2010, l'Atletico Bilbao con cui raggiunge nel 2012 la finale di Copa del Rey in Spagna e di Europa League in Europa, persa contro l'Atlético Madrid per 0-3, l'Olympique Marsiglia e il Lille in Francia. Con la squadra di Marsiglia l'esperienza è positiva. Dopo essere stato a lungo in testa al campionato il Marsiglia cala nella seconda parte della stagione e conclude al quarto posto, ottenendo la qualificazione all'Europa League. Con il Lille invece l'annata è complicata sin dagli inizi e Bielsa viene esonerato dopo pochi mesi di lavoro. Al Leeds, in Inghilterra, Bielsa approda nell'estate del 2018. Al termine della prima stagione il Leeds giunge terzo e perde la semifinale dei play-off per mano del Derby County. Nella seconda stagione invece Bielsa guida il Leeds United alla promozione in Premier League.


I principi di gioco di Bielsa sono chiari e riconoscibili.


Per Bielsa sono tre gli aspetti che possiamo etichettare come fondamentali: a) la capacità della squadra di andare uomo su uomo quando la sfera è in possesso dell'avversario, b) la flessibilità in fase offensiva, che permette alle squadra di allargarsi e allungarsi, liberando il settore centrale, c) un terzo aspetto, che si collega ai due precedenti, ovvero la ricerca della superiorità numerica della linea difensiva.


Nei vari momenti della gara è fondamentale che la squadra di Bielsa sappia adattarsi alle situazioni (e alla disposizione rivale), sia in fase di non possesso ma anche in fase offensiva. La polifunzionalità individuale è un aspetto imprescindibile per consentire alla squadra di potersi “trasformare” e adattare alle “richieste tattiche” del match.


Per ciò che concerne questo aspetto, le grafiche a seguire mostrano come un ipotetico 4-3-3 del Leeds possa assumere connotati diversi in relazione agli scivolamenti e alla mobilità dei giocatori in campo.

Le prerogative della fase di possesso delle squadre di Bielsa sono la grande mobilità, la verticalità e l'attacco dello spazio in avanti.

Grande attenzione viene riposta nell'insegnamento delle competenze tecnico tattiche individuali, tra le quali lo smarcamento è ritenuto fondamentale.

A seguire, in grafica, alcune modalità di smarcamento codificate dal tecnico argentino.

Le proposte didattiche utilizzate dal tecnico argentino sono, dal punto di vista strutturale, abbastanza semplici. Bielsa utilizza esercizi "basici" con l'obiettivo di lavorare su pochi principi, in maniera molto dettagliata e specifica.

Spesso l'esercizio ricrea una singola situazione di gioco, o addirittura “lavora” su un gesto tecnico in particolare.

La ripetitività dei gesti e delle situazioni, e la cura maniacale dei dettagli sono i punti di forza del metodo di Bielsa.

Nei video a seguire è possibile apprezzare come la scomposizione delle situazioni di gioco (e il fatto di creare contesti tattici semplificati) aiuta il giocatore a metabolizzare con facilità gli obiettivi che Bielsa persegue.

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: Esercizio per le pressioni coordinate unite a gesto tecnico

Dalla didattica di Marcelo Bielsa:Esercitazione per smarcamento e ricezione della palla nello spazio

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: Esercitazione tattica specifica 2 vs 1 su pressione avversaria

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: sequenza di passaggi attacca lo spazio di fronte

Dalla didattica di Marcelo Bielsa:smarcamenti e passaggio alle spalle della sagoma sul quadrato

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: sequenza di passaggi con finalizzazione con attacco della profondità dopo scarico di un vertice

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: esercizio analitico per smarcamento e attacco dello spazio

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: esercitazione specifica per cross e conclusione (con opposizione dell´avversario)

Dalla didattica di Marcelo Bielsa: esercizio analitico per scorrimento palla e smarcamenti negli spazi