WhatsApp:
MARCELO BIELSA - storia, aneddoti, metodologia, evoluzione tattica

MARCELO BIELSA - storia, aneddoti, metodologia, evoluzione tattica

SPORTIVI EDIZIONI

DISPONIBILITA' IMMEDIATA - Ricevi rapidamente con corriere espresso

Disponibile per ordine minimo di 5.00 €

Attraverso una serie di interviste, ritratti e interventi, più di trenta protagonisti del calcio mondiale, da Guardiola a Pochettino, da Mascherano a Javier Zanetti, da Milito a Burdisso, da De Zerbi a Juric, da Sampaoli a Gallardo, raccontano Marcelo Bielsa, l’uomo più rispettato e adorato del fútbol moderno.

Il Loco è il profeta di un calcio diverso per valori e profondità, lavoro e ricerca, “rende degno” il gioco più bello del mondo, come ha scritto Jorge Valdano, per la sua “ossessione etica”. Seguendo il percorso di Bielsa ci interroghiamo sul senso del gioco e della professione di tecnico, sul rapporto con la vittoria e con la sconfitta. Partendo dal calcio e arrivando alla vita.

Presente nel testo una curata analisi sull’evoluzione tattica di alcune squadre in cui ha lavorato Bielsa: Newell’s, Argentina, Cile, Athletic Bilbao e Leeds.

 

 

MARCELO BIELSA - storia, aneddoti, metodologia, evoluzione tattica

I clienti che hanno scelto questo articolo hanno visto anche...>

La costruzione di una squadra

La costruzione di una squadra

In un calcio sempre più in termini di fisicità, rapidità e velocità di pensiero, il giocatore deve saper padroneggiare al meglio gli aspetti di tattica individuale per essere efficace in un contesto collettivo.Si parte dai concetti fondanti dell'1 contro 1 per arrivare a quelli di un reparto

SPALLETTI STYLE: principi, dinamiche di gioco ed esercitazioni in fase difensiva (vol.2)

SPALLETTI STYLE: principi, dinamiche di gioco ed esercitazioni in fase difensiva (vol.2)

L'analisi del modello di gioco in fase difensiva del Napoli di Spalletti.

Gioco posizionale: quale metodologia? - Volume 2

Gioco posizionale: quale metodologia? - Volume 2

L'allenatore mette al centro del progetto il giocatore e costruisce i percorsi che gli consentano di leggere i contesti tattici e rapportarsi con i compagni non per schemi ma per principi di gioco