link

News: Esercitazione tattica per il duello 1 vs 1 e la collaborazione nel 2 vs 2

Creato utilizzando Tactics Manager

 

 

 

L'obiettivo di questa esercitazione è quello di allenare il difensore sia in situazione di 1 vs 1 dorsale e frontale, sia i due difensori a collaborare in situazione di 2 vs 2, rispettando i principi di marcatura e copertura dello spazio.
L'esercitazione è divisa in due step.
Nella prima fase il giocatore blu in possesso nel settore 1 gioca con i due attaccanti nel settore 2, che si muovono in contro. I difensori devono lavorare in funzione della palla, uno accorciando sul ricevente, l'altro dando copertura. Dopo alcuni passaggi incontro ai due attaccanti, il mister da il segnale secondo il quale l'esercitazione diventa totalmente situazionale. I due attaccanti hanno adesso l'obiettivo di ricevere l'imbucata nel settore 3. Possono quindi decidere di effettuare combinazioni a due o utilizzare il terzo uomo nel settore 1, che può effettuare filtranti ma non puo' entrare nel settore 2. I difendenti devono quindi lavorare per evitare l'imbucata alla proprie spalle.
Nella seconda parte dell'esercitazione si lavora nel settore 4. Infatti il giocatore che ha ricevuto nel settore 3, deve servire il compagno nel settore 4 che instaura un 1 vs 1 con il difensore. Anche in questo caso l'attaccante nel settore 4 può collaborare con il compagno nel settore 3 (quindi giocare in scarico e riproporsi). Il giocatore del settore 3 non può però invadere il settore 4. L'obiettivo dell' attaccante è chiaramente quello di segnare nella porticina.

 

 

 

OTTIMIZZARE LE SESSIONI DI ALLENAMENTO.....PER FARE LA DIFFERENZA!

E´ QUESTA LA PREROGATIVA DELL´ALLENATORE VINCENTE....COLUI CHE NON SI ACCONTENTA MAI.

 

CON NEWSOCCERDRILLS.COM PUOI OTTIMIZZARE GLI ALLENAMENTI E GESTIRE LA TUA ATTIVITA´ IN MODO PROFESSIONALE.

SCEGLI IL PACCHETTO PROFESSIONAL E SCOPRI TUTTE LE POTENZIALITA´ DEL PORTALE.

TUTTI GLI ESERCIZI A TUA DISPOSIZIONE....ALCUNI DEI QUALI IN FORMATO VIDEO

 

 

Abbonati adesso

Abbonati adesso