link

News: PRECAMPIONATO: OBIETTIVI ED ESERCITAZIONI

 

Il precampionato e' fondamentale. La stagione inizia con il precampionato.
Il futuro di giocatori e allenatore prende forma sin dall'inizio della stagione.
Occorre seguire un iter preciso, occorre avere chiari gli obiettivi per perseguirli con la giusta ambizione e la necessaria determinazione e proporre in campo le giuste esercitazioni (a seguire alcuni esempi).

 


Ecco i passaggi chiave per iniziare con il piede giusto:

 

1) definisci gli obiettivi con la società.
E' importante essere chiari e
non dare niente per scontato. Dopo l'incarico può succedere che l'allenatore sia contestato per fattori secondari (non è un sergente di ferro come il predecessore, non valorizza il “cocco” di... , non lavora abbastanza dal punto di vista atletico, gioca un calcio troppo difensivo o offensivo, è troppo agitato in partita ecc.) che sicuramente vanno presi in considerazione e discussi con la società ma che l'allenatore deve essere in grado di gestire e appianare affinché non prendano il sopravvento, in particolare se gli obiettivi sono in linea con quanto stabilito. 
Il consiglio è comunque quello di
definire il cosa e il come già al momento degli incontri preliminari.

 

2) Chiarisci cosa vuoi e cosa ti aspetti dai tuoi giocatori.
Il calcio è un gioco di squadra nel quale ogni giocatore riveste un ruolo importante. Occorre spiegare per bene
ciò che ci aspettiamo da ogni giocatore sotto ogni punto di vista (dall'approccio al lavoro, dalle mansioni che è chiamato a assolvere in campo, alla continuità di rendimento che è necessaria garantire, alle modalità per mantenere uno stile di vita congruo con l'attività che viene svolta). Chiarire dettagliatamente tutto questo significa prevenire i problemi e non disperdere le energie che ci servono nel corso del campionato per affrontare l'avversario di turno.

 

3) Fai loro presente il tuo ruolo e le tue mansioni.
L'allenatore svolge un ruolo fondamentale e deve soddisfare molteplici mansioni. E' importante che i giocatori abbiano ben chiaro il significato del loro ruolo ma anche delle
responsabilità che investono l'allenatore e di tutto ciò che occorre fare per favorire il lavoro del tecnico, evitando atteggiamenti e prese di posizione dannose, non solo per loro stessi ma anche per l'integrità del gruppo e l'immagine del club.

 

4) Studia le caratteristiche dei tuoi giocatori e definisci il modello di gioco.
In campo, durante le partite, c'è un avversario da superare e abbiamo maggiori opportunità di farlo se i giocatori sono messi, individualmente e collettivamente,
nelle migliori condizioni per esprimere le loro qualità. E' fondamentale innanzitutto focalizzare la nostra attenzione sull'individuazione delle caratteristiche fondamentali di ogni giocatore. Per ogni ruolo dovremo aver ben chiari gli aspetti da profilare. Fatto ciò occorre riuscire a definire il modello di gioco più adatto ai singoli interpreti. Senza queste accortezze e concentrandoci esclusivamente sull'organizzazione del collettivo perderemo magari l'opportunità di sfruttare il lancio in profondità del nostro terzino destro, bravissimo a servire le punte che attaccano lo spigolo dell'area piccola o il tiro da fuori dell'esterno di fascia mancina, molto efficace quando viene dentro e conclude con il destro dalla distanza. Si, perchè l'organizzazione di gioco è fondamentale e guida i giocatori ma sfruttare le qualità dei singoli lo è altrettanto.

 

5) Programma l'iter didattico. 
Una volta approntato il modello di gioco è importantissimo
il percorso didattico. Le esercitazioni ci consentono di trasferire alla squadra i principi del gioco ma anche i giusti atteggiamenti da tenere in campo. Attraverso le esercitazioni si sviluppa la mentalità, si migliora la condizione e si instaurano i legami tattici con i compagni. Serve coerenza didattica e efficacia.

A seguire alcune tra le 44 proposte che è possibile trovare nel numero di Tactical-Lab, esercitazioni da cui prendere spunto per implementare il proprio programma.

 

6) Metti in pratica le regole per essere efficace in campo e in grado di gestire le problematiche che si presenteranno.
Se alla domenica è il giocatore l'assoluto protagonista della partita, durante la settimana è
l'allenatore a fare la differenza. Per poter essere efficaci è importante conoscere le regole dell'esercitazione ed è invece determinante conoscere le regole della didattica: il modo con cui si spiega, la posizione da cui si osserva l'esercizio, i dettagli che andiamo a valutare, la gestione delle pause e delle correzioni, l'ammonizione sugli atteggiamenti da evitare sono piccoli, grandi dettagli sui quali l'allenatore gioca per incidere.

 

Esercitazioni: estratto dalla rivista Tactical-Lab

Esercitazione di mantenimento : 6 vs 4 Possesso palla in posizione dopo sequenza di passaggi

Descrizione: L'esercitazione si sviluppa in un campo 18 x 22 e vede la presenza di 4 giocatori gialli, quattro giocatori rossi e due jolly.

All'interno del rettangolo vi sono quattro conetti che formano un rettangolo più piccolo all'interno. L'esercitazione si sviluppa in due fasi, la prima prevede la realizzazione di una sequenza preordinata di passaggi e la seconda, al segnale del mister, un possesso palla in posizione.

Prima fase: i giocatori si posizionano in modo casuale sui quattro angoli del campo grande e sui quattro conetti all'interno del campo, ed effettuano una sequenza di passaggi (come in figura).

I giocatori cambiano postazione seguendo la direzione del passaggio.

Seconda fase: Al segnale del mister inizia la fase di possesso palla con un 6 vs 4. Il giocatore in possesso deve collaborare con i propri compagni e i due jolly per mantenere il pallone. E' importante che i giocatori in possesso si posizionino subito in modo ordinato all'interno del campo, andando a formare un rombo con due appoggi centrali per occupare tutte le zone.

Un aspetto importante è la reazione di giocatori (sia in possesso che in non possesso) al momento della chiamata dell'allenatore. 


 

Attivazione tecnico-tattica con tiro in porta per l'attacco della profondità

Alcune attivazioni prevedono la finalizzazione con il tiro in porta, come in questi casi.

Descrizione: l'esercizio si sviluppa in un rombo con all'interno due giocatori, la sequenza di passaggi viene eseguita contemporaneamente con due palloni.

Sui vertici della struttura sono posizionati gli attaccanti (che riceveranno la palla in profondità e finalizzeranno). All'interno ci sono due giocatori che effettuano il passaggio nello spazio.

L'esercizio parte con il giocatore A che passa a B, che dopo il corretto smarcamento e controllo, indirizza la sfera a C, che dopo essersi staccato dal cinesino, di prima intenzione passa la palla nello spazio per il giocatore D che finalizza in porta. È fondamentale che D (l’attaccante) abbia attaccato la profondità con i tempi giusti. Questo esercizio è specifico proprio per la lettura della cosiddetta palla improvvisa che spesso il centrocampista effettua verso l'attaccante, e sono quindi determinanti il tempo e lo spazio.

L'esercizio viene eseguito con due palloni nelle direzioni opposte. I giocatori posizionati lateralmente cambiano postazione, mentre gli attaccanti rimangono sempre nella stessa posizione, con il compito sia di far partire la sequenza in una direzione che di ricevere il passaggio in profondità dal giocatore che lavora nell'altra direzione.


 

Esercitazione situazionale a settori 3 vs 2 più 2 vs 1

Vengono creati tre settori oltre a quello dove agiscono i due attaccanti centrali e i due difensori. L'esercitazione inizia con un giro palla passivo da parte dei tre jolly, al fischio dell 'allenatore l'esercitazione diventa attiva e si svolge nel settore dove si trova la palla in quel momento. Centralmente si trovano due giocatori più jolly, i quali in superiorità numerica devono riuscire a far pervenire la palla agli attaccanti nell' altro spazio, i quali si giocano un due contro due con i difensori. Gli attaccanti devono essere bravi a saper leggere quando il centrocampista ha il tempo giusto per effettuare il passaggio e di conseguenza compiere il giusto smarcamento. Il jolly può solamente compiere passaggi mentre uno dei due giocatori può anche inserirsi nello spazio di rifinitura tra i due quadrati dove ha tempo e spazio di giocare una palla aperta, o condurre ed effettuare un 3 vs 2. Esternamente viene giocato invece un 2 vs 1, con il jolly che appoggia sul giocatore all'interno dello spazio e va in sovrapposizione. L'esterno può decidere di “premiare la sovrapposizione” o di convergere dentro ed andare giocare con gli attaccanti. Nel caso venga servito il jolly per il cross gli attaccanti vanno a chiudere il cross dentro l'area, ostacolati dai due difensori.


 

Esercitazione tattica 7 vs 6 più jolly

 

7 vs 6 più jolly per la costruzione della manovra e la transizione negativa. 

Questa esercitazione è utile per la costruzione bassa della manovra. L 'esercitazione inizia sempre con palla al portiere o ad un difensore centrale della squadra blu. I quattro difensori più i tre centrocampisti hanno l'obiettivo di eludere la pressione dei sei giocatori offensivi rossi, per andare a servire il jolly giallo (posizionato nei pressi della meta campo). Una volta giunta la palla al jolly l'esercitazione continua con il mantenimento della sfera da parte della squadra per almeno dieci passaggi. I giocatori rossi se recuperano palla devono cercare di andare più velocemente possibile alla conclusione, obbligando la squadra blu a transare negativamente. In questo caso il jolly giallo può collaborare con la squadra che attacca fungendo da sostegno.


 

Possesso tattico 8 vs 8

In un campo come in figura si sviluppa un possesso tattico 8 vs 8 a squadre schierate.

L'obiettivo della proposta è la ricezione in zona meta di una mezzala e la successiva verticalizzazione all'interno della porta.

La squadra in possesso palla gioca a tocco libero. I giocatori in fase di non possesso possono recuperare la palla esclusivamente a seguito di intercetto (non possono andare a contrasto). Per ottenere il punto la squadra in possesso deve effettuare passaggi filtranti in zona metà (a due tocchi), e il giocatore deve ricevere il pallone in corsa e non trovarsi già fermo nella zona.


  

Partita a tema per pressing ultraoffensivo

In uno spazio come in figura si affrontano due squadre, una formata da centrocampisti ed attaccanti (rossi) e l'altra da difensori e centrocampisti (gialli). L'obbiettivo della squadra rossa è quello di riconquistare palla nella trequarti campo avversaria ed andare alla conclusione entro 5 secondi ostruiti solamente dalla linea difensiva. La squadra gialla a sua volta deve cercare di fare goal in una delle tre porticine. Se i rossi riconquistano palla dietro la linea della trequarti devono eseguire almeno 7 passaggi per poi poter andare alla conclusione, stimolando quindi i difensori e i centrocampisti a pressare in avanti per poter recuperare palla più vicino possibile alle porticine.

 


 

Sappiamo che il precampionato e' fondamentale.... e per questo il nuovo numero di Tactical-Lab e' interamente dedicato alle strategie per l'organizzazione della preparazione precampionato: dalle analisi preventive alle modalità per la pianificazione del lavoro pratico....

- I fattori che deve valutare l'allenatore prima di partire.

- La fase di profilazione dei giocatori.

- La scelta dello stile e del modello di gioco. 

- La preparazione del piano didattico.

- L'organizzazione del lavoro su palla inattiva.

 

E in più' 44 esercitazioni indispensabili per allenare in spazi ristretti (attivazioni, possessi e esercitazioni situazionali) e l'organizzazione di squadra nei diversi terzi del campo.
Un numero straordinariamente ricco di principi, spunti e esercitazioni di alto profilo.


WORLD PACK: ABBONAMENTI A PREZZO SPECIALE (solo fino al 16 luglio)

Ora o mai più... questo è il momento ideale per abbonarsi e accedere immediatamente agli oltre 3000 contributi e alle 5000 esercitazioni on line a disposizione su Allenatore.net.

Ogni settimana nuovi contenuti (articoli e/o video) per un servizio che non ha eguali ed è accessibile 24/24, 365/365 da PC, Tablet e Smartphone.

SPECIAL OFFER

In occasione dei campionati mondiali di calcio sfrutta i WORLD PACK e abbonati a condizioni irripetibili.

Il pacchetto PLUS include anche l'abbonamento alla rivista cartacea Tactical-Lab e oltre a ricevere l'ultimo numero, quello interamente dedicato al precampionato, ti inviamo anche il numero sui metodi, la filosofia e le esercitazioni di Pep Guardiola. Tutto a 99 € invece di 120 €.

Se invece preferisci il pacchetto PROFESSIONAL a soli 119 € invece di 179 hai Allenatore.net + Tactical-Lab + Newsoccerdrills.com, l'accesso al portale con gli strumenti e ulteriori esercitazioni professionali per gestire la tua nuova stagione.

(le offerte scadono il 16 luglio) 

 

NON PERDERE TEMPO, PREPARA LA TUA NUOVA STAGIONE, IL FUTURO DELL'ALLENATORE PRENDE FORMA SIN DAL PRECAMPIONATO!