link
Lo smarcamento

Lo smarcamento

LIBRO (18 X 25 cm. - 140 pagg.)

Calzetti e Mariucci Editori

DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Obiettivo principale è quello di spostare la didattica del “come fare” al “cosa, quando e perché fare”, lavorando e facendo lavorare il calciatore sullo sviluppo dell’ “intelligenza calcistica”.

 

Una accurata selezione dei concetti calcistici di primaria importanza ai fini della costruzione del gioco, scorre dalla scelta dell’angolazione del passaggio, al sostegno del portatore, alla ricerca della superiorità numerica, ai cambi di gioco, ai movimenti in orizzontale, in incrocio o a taglio, ai blocchi ciechi, al “dai e vai”, all’assist, all’ottimizzazione della triangolazione.

 

Ognuno di questi punti viene presentato con un mini-apparato di analisi a domanda e risposta, utile didatticamente per entrare nel cuore dei concetti e importante in chiave di valutazione sul lavoro di campo.

 

Alle prime proposte di semplici esercizi legate ai concetti base, fanno seguito proposte esercitative più complesse sulla creazione ed occupazione degli spazi da utilizzare proprio in chiave dell’azione di smarcamento.

Il senso del gioco

Il senso del gioco

L'allenatore mette al centro del progetto il giocatore e costruisce i percorsi che gli consentano di muoversi e rapportarsi con i compagni non per schemi rigidi ma per principi di gioco da attuare in funzione degli innumerevoli e scenari che possono presentarsi sul campo.

Calcio: 250 esercizi e giochi per il perfezionamento tattico

Calcio: 250 esercizi e giochi per il perfezionamento tattico

250 esercitazioni facili da far eseguire, e con uno spazio lasciato alla libera iniziativa dell'allenatore.I singoli argomenti trattati ricoprono tutte le situazioni tattiche di gioco che si presentano in una partita di calcio

La periodizzazione tattica: come e perché

La periodizzazione tattica: come e perché

Una metodologia innovativa, fondata su basi scientifiche e sul concetto di modello di gioco, ideata da Victor Frade e applicata tra l'altro da José Mourinho, André Villas-Boas, Carlos Queiroz e Paulo Sousa.