link
Le soluzioni offensive e difensive dei moduli 3-4-1-2 e 4-2-3-1

Le soluzioni offensive e difensive dei moduli 3-4-1-2 e 4-2-3-1

LIBRO (17 X 24 cm. - 280 pag.) + DVD

EDIZIONI NUOVA PRHOMOS

DISPONIBILITA' IMMEDIATA

L’autore analizza e propone alcune soluzioni dei due moduli più utilizzati nel calcio moderno: 3-4-1-2 e 4-2-3-1.

 

Oltre alla minuziosa descrizione delle caratteristiche degli interpreti e delle soluzioni tattiche applicabili coi due moduli vengono presentate una serie di esercitazioni pratiche da far svolgere alla squadra per migliorarne l’apprendimento dei concetti tattici esposti.

 

Un vero e proprio compendio di tecnica e tattica per conoscere tutto sui due moduli più utilizzati nel calcio di oggi.

 

Sotto sono riportati gli argomenti trattati nel libro:

 

  • L'evoluzione dei moduli di gioco in Italia e le caratteristiche dei giocatori del modulo 3-4-1-2;
  • Le caratteristiche dei giocatori del modulo 4-2-3-1;
  • Attaccare con i moduli 3-4-1-2 e 4-2-3-1: soluzioni e schemi in fase di costruzione;
  • Soluzioni e schemi per la rifinitura e la conclusione difendersi con i moduli 3-4-1-2 e 4-2-3-1: la  difesa a quattro e la difesa a tre;
  • Il 3-4-1-2 in contrapposizione agli altri sistemi di gioco: affrontare il 4-3-3, affrontare il 4-4-2, affrontare il 3-5-2, affrontare il 3-4-1-2;
  • Il 4-2-3-1 in contrapposizione agli altri sistemi di gioco: affrontare il 4-4-2, affrontare il 3-5-2, affrontare il 3-4-1-2, affrontare il 4-3-3, affrontare il 3-4-3.
La costruzione della manovra

La costruzione della manovra

Il testo mira a dare un metodo razionale all'allenatore che si pone come obiettivo la costruzione della manovra in modo sistematico ed organizzato.

Modulo 4-2-3-1

Modulo 4-2-3-1

Soluzioni, sviluppi ed esercitazioni per l'applicazione del modulo 4-2-3-1

Difendere su attacchi frontali e laterali

Difendere su attacchi frontali e laterali

Questo libro indirizza l'allenatore verso un processo di insegnamento-apprendimento suddiviso in 2 obiettivi: 1) migliorare il singolo, l’individuo, visto come unità significativa; 2) migliorare i singoli reparti per migliorare la squadra, il collettivo.